sabato 22 dicembre 2007

LIBANO - BEIRUT Missione di Pace ONU

L'estensione di Beirut vista dall' aereo.
Le rovine dell' antica Tiro si preparano ad accogliere il contingente italiano.

Ci si prepara per la cerimonia di insediamento del contingente italiano.
....ancora immagini delle vestigia di quella che fu la grande Tiro....
un meraviglioso portale ...
....siate orgogliosi, ragazzi!! La storia vi guarda!
...i resti di una antica tribuna.
Una delle prime cose a cui bisogna fare attenzione !! I numerosi territori minati.
Il Tramonto sul nostro eliporto.

A scuola si insegna ai bambini a stare attenti alle mine e non toccare oggetti sconosciuti.

I nostri ragazzi che distribuiscono viveri ai bambini.....

.... e' davvero un assalto!!

...un sorriso che vuol dirci tante cose....
Il mio cuginone Marco con alcuni bambini, mentre distribuisce viveri...
.....e le dimostrazioni di affetto nei confronti di questo gigante buono!!
La fede per il Napoli non ha confini ne' distanze.. ed aiuta a sentirsi piu' vicini a casa.
L'accampamento italiano .......

.......pronti per il pattugliamento....
...in giro per la caratteristica
Beirut con le sue moschee
.....
..... ed i suoi grattacieli....
..ma purtroppo ci sono anche i segni della guerra ...
.. e tanti palazzi sventrati dalle bombe!!!

Sperando che la guerra possa cessare quanto prima e far ricordare questi posti solo per la loro bellezza naturalistica e la loro storia......

.. il sole e' uguale e meraviglioso nella sua bellezza sia che tramonti su paesi martoriati dalla guerra o in pace! Ho ritenuto doveroso dedicare queste immagini a gente che soffre per una delle tante assurde guerre ...e un particolare ringraziamento al mio cuginone MARCO che ha partecipato alla missione di pace e che mi ha concesso queste immagini, affinche' tutti siano consapevoli del valore dei nostri ragazzi e dell' affetto che tutti i popoli mostrano nei loro riguardi, superando tutte le barriere e tutte le "divise" in nome solo della pace e della liberta' .

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono bellissime queste immagini
Grazie di averci dato l'opportunità di poterle vedere
UN saluto cordiale Pasquale

rosy ha detto...

Angelo, eccomi, sono venuta nel tuo bellissimo blog..hai ragione a dire che hai postato immagini oltre che mozzafiato per la loro bellezza ma con questo post con le tue foto hai raccontato la storia di un popolo.



Berlino è città strana. Noi italiani la pensiamo capitale della grande Germania, e quindi città dell'ovest. Berlino in realtà si trova completamente in mezzo alla ex Germania est, e i settori francese, inglese e americano erano enclaves in territorio nemico, circondate da ben 115 km di muro difeso da ben 886 cani.
L'ingegno umano si è in quegli anni sbizzarrito per fare passare persone da una parte all'altra del muro (ma, come nelle membrane semipermeabili, SOLO da una parte verso l'altra... chissà perché...) inventando ogni genere di trucco: auto con doppifondi, valigie oblunghe, tunnel sotterranei, mongolfiere fatte in casa, cesoie per filo spinato, sosia dell'ovest... tutte spie prezzolate dagli americani, naturalmente, per alcune intelligenze italiche dell'epoca.
Una città ferita, insomma. Dove una doppia fila di sanpietrini segna il vecchio confine, e dove una serie infinita di croci ricorda, accanto al parlamento e a pochi metri dalla porta di Brandeburgo, i nomi e i visi di tutti coloro che nel tentativo di passare il muro hanno perso la vita.

La Germania mi produce sempre tanta malinconia per quello che è successo in questi suoi meravigliosi posti.

Con la caduta del muro (giusto che avvenisse) con lui son cadute tante cose...

Ci sono stata,in Germania, è quello che ricordo nettamente..e non so il perchè.. sono le sue strade immense, silenziose e pulitissime, come sono oggi non lo so!

Sei molto fotogenico..bhe, quando verrò da te ci berremo una birra insieme.. ma grande come quella che stai bevendo nella foto. abbiamo mangiato anche i crauti con le salsicce. brindo con te..PROSIT...e

Buon Natale! Rosaria.

rosy ha detto...

Nonostante le gravi distruzione che ha causato la guerra civile, oggi Beirut è tornata ad' essere una grande piazza finanziaria e commerciale...
Certe cose succedono perchè c'è chi lo vuole...

Libano- Beirut sono amministrate da un potere che va oltre alle nostre conoscenze...ad esempio la Siria..

Hai detto bene il sole è l'unico che non fa favori,i suoi raggi sono per tutti!

Fa tanti complimenti al tuo cuginone da parte mia.

Ancora grazie per farci partecipe del tuo "fotofrafola vita" Rosaria

solopoesie ha detto...

Angelo
Queste immagine ci mostra una realtà da molti ignorata .
Bisogna con fermezza condannare
l'ingiustificato attacco israeliano contro un
paese sovrano e denunciare come crimini di guerra l' uso di armi proibite e
l'indiscriminato bombardamento della popolazione e di obiettivi civili, di cui il massacro di Cana è una delle manifestazioni più sconvolgenti;
esprimimo solidarietà a tutte le vittime, libanesi, palestinesi e
israeliane:ogni attacco contro i civili è inaccettabile. E molto bello e nobile la missione dei soldati Italiani (e di tuo cigino )In Libano non ci sono solo guerra e vittime, c'è anche una società civile che in questi difficili anni si è rimboccata le maniche e ha lavorato per ricostruire il Paese, consolidare la convivenza, promuovere i diritti umani
e la democrazia, e ristabilire la sovranità nazionale,Scopo principale della missione è
verificare come sostenere al meglio la società civile libanese nella richiesta espressa alla società civile internazionale di mobilitarsi per un cessate il fuoco immediato e di
sostenere la loro opera di accoglienza e assistenza agli sfollati dalle
bombe.
Un grazie a te che hai postato queste bellissime immagine e a tutti i soldati ITALIANA .. BUON NATALE ...LINA

solopoesie ha detto...

ANGELO
Ciao !!!!Oggi E NATALE
Guardiamo al chiarore che brilla nel cuore e di quella scintilla portiamo meraviglie.
È nel cuore, la cura, la misura della meraviglia che dura.
Stanotte alla luce dell'alberello ricordiamoci che non portiamo solo noi il fardello della vita , accendiamo il Natale con un sorriso che vale in noi e non altrove, con il sorriso del cuore facciamo brillare quella stella la nostra vita è bella;
dimostriamo al mondo che sappiamo essere giocondi.
È in noi il sole che si accende non facciamo finta di niente;
cancelliamo il broncio a chi ci ha offesi quello non va condiviso sostituiamolo con un sorriso;
é Natale non ci facciamo pregare sorridiamo al cielo, alla luna e al mare;
é in noi e la festa non importa se ci sarà o meno minestra solo noi possiediamo la luce che resta. Scende in noi la luce del cuore la luce dell'amore.
BUON NATALE A TUTTI NOI ..LINA

Anonimo ha detto...

il mio ragazzo è ora in missione devono trascorrere ancora tre mesi per poterlo rivedere..grazie delle tue immagini...mi sento vicina a chi come me ha un caro in missione ora capisco cosa significa...un saluto particolare a tutti loro che in prima linea affrontono questa esperienza....buone feste

occhi sul mondo ha detto...

Grazie all' Anonima che ha visitato il mio Blog! Auguro anche a lei di rivedere al piu' presto il suo Amore in missione! Ricambio gli auguri per un Buon anno.

lotto tickets ha detto...

Yutarets! kasagad bah!